Mario Lodi, un maestro per sempre – Luciana Sollecito per Mario Lodi

ICS “Montale”, Cologno Monzese, Milano. Luciana Sollecito, insegnante della scuola primaria, referente del Progetto Lettura.

Sono Luciana Sollecito, una maestra di scuola primaria, in ruolo dal 1982, in servizio presso l’Istituto Comprensivo Montale di Cologno Monzese e ormai prossima alla pensione. Già da studente avevo conosciuto, attraverso i libri, le pubblicazioni e i materiali, il maestro Mario Lodi. Ero affascinata dalle sue idee innovative e dalla sua esperienza di maestro. Io stessa avevo frequentato la scuola da alunna tra gli anni 60 e 70 e ben conoscevo quella scuola che poco considerava il bambino come protagonista attivo della costruzione del proprio sapere ma, il più delle volte, un vaso da riempire, in cui trasferire un sapere sempre uguale. Una scuola che non teneva conto dei più fragili e poco radicata nel sociale. Così, mentre tentavo di approfondire all’università le mie conoscenze, facevo le prime esperienze da supplente in attesa del Concorso Pubblico e sentivo sempre più il peso della mia inadeguata formazione. Mi avevano insegnato un sistema che poco si adattava al bambino. Mi piaceva soprattutto l’idea dell’insegnante come di un artigiano della scuola e così fin dall’inizio sentivo di essere poco preparata a fare la maestra.  Più lavoravo nella scuola e più cresceva in me la determinazione e la passione per la scuola. I miei punti di riferimento sono stati: Celestin Freinet, Don Milani, Gianni Rodari e Mario Lodi. Andavo a “bottega” dal Maestro Mario Lodi per imparare il mio mestiere, seguivo i corsi organizzati dal Movimento di Cooperazione Educativa nella mia città di Milano; leggevo i libri e le pubblicazioni che mi aprivano nuovi orizzonti e si sposavano perfettamente con le mie idee di una scuola diversa, più attiva, democratica, libera, creativa che poneva al centro del processo di apprendimento il bambino e vedeva l’insegnante come osservatore, attento all’ascolto, guida rassicurante e incoraggiante. Una prospettiva che ai miei occhi di giovane maestra sembrava davvero rivoluzionaria. Ormai sono alla fine del mio percorso lavorativo e mi rendo conto di quanto il pensiero di Mario Lodi sia stato fondamentale non solo per la mia formazione professionale e umana, ma quanto abbia contribuito alla crescita e sviluppo della scuola italiana e quanto abbia ancora da dire e da insegnarci in merito a: il senso di cooperazione e di comunità, il rapporto con l’ambiente e la natura, l’invasione dei media, il gioco, la riforma scolastica, la creatività.

«Il problema dell’educazione della mente è fondamentale. La scuola non può disinteressarsene. La scuola deve edificare strutture mentali e morali sane e salde. Deve formare l’uomo nuovo, che è un uomo tollerante» (da Il paese sbagliato di Mario Lodi, Einaudi, 1970, n.e. 2022)

 

Mi occupo da anni nel mio Istituto scolastico di educazione alla lettura e realizzo un progetto che coinvolge tutti gli alunni dalla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria e alla secondaria di primo grado. Attraverso una serie di azioni mirate, i nostri alunni dai più piccoli ai più grandi, leggono numerosi libri, incontrano gli scrittori, realizzano scritture creative e sviluppano il piacere di leggere. Sono sempre più convinta che la scuola può far molto di più che insegnare a leggere. Può educare i ragazzi e le ragazze ad incontrare e amare i libri e la letteratura, a diventare protagonisti dei propri percorsi di ricerca, a scoprire qualcosa di più di sé stessi e del mondo, ad uscire da sé e guardarsi attraverso le storie che leggono.

“Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo” (per citare un altro grande maestro, scrittore e pedagogista, Gianni Rodari).

 

Il Progetto Lettura nel nostro Istituto scolastico ha una tradizione ormai consolidata. Collaboriamo con enti sul territorio come la biblioteca civica del paese e i librai; incontriamo autori; partecipiamo alle giurie del Premio Strega nazionale; organizziamo eventi e mostre nei plessi; curiamo e arricchiamo di nuovi testi le biblioteche e le sale lettura; realizziamo attività laboratoriali di scrittura e illustrazione in formato digitale. Ogni anno nella proposta del Progetto Lettura centro l’attenzione su un autore particolarmente significativo sia per le opere che ha realizzato che per il suo pensiero pedagogico; ripropongo la lettura dei suoi libri dai quali i docenti prendono spunto per progettare attività da proporre alle proprie classi. Quest’anno non potevamo mancare la ricorrenza del centenario di Mario Lodi.

Mi sono preoccupata dapprima, di far conoscere ai colleghi più giovani la valenza del pensiero pedagogico di Mario Lodi di cui ne avevano poca consapevolezza. Mi interessava porre l’attenzione, oltre che sui suoi libri ormai diventati classici della letteratura dell’infanzia, soprattutto sulla grande attualità del suo pensiero e della sua didattica organizzata in modo cooperativo (l’interdipendenza positiva che si sviluppa con la cooperazione tra adulti, tra bambini e tra adulti e bambini), fondata sulla vita, sulla solidarietà sociale e sulla liberazione culturale, nel pieno rispetto del bambino.

 

All’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 ho così attivato un gruppo di lavoro che si occupasse di ricercare materiali, di vario genere, da condividere con tutti i colleghi: audio e video d’epoca, lezioni in rete, bibliografie sia di materiale teorico che di opere prodotte, articoli pubblicati. Tutto il materiale raccolto è stato condiviso su piattaforma digitale ed è consultabile dai docenti interessati. È stato di grande aiuto il materiale messo a disposizione in rete dal Comitato Nazionale del Centenario. La fase di approfondimento e di scoperta dei testi ha coinvolto i docenti nella prima parte dello scorso anno scolastico, nella seconda parte sono stati scelti e letti libri nei gruppi classe. La scuola ha acquistato diverse copie di libri che sono andate ad arricchire le nostre biblioteche nei singoli plessi scolastici sia dell’infanzia sia della primaria. Sono state proposte anche letture animate, sia dagli insegnanti di classe che dai lettori volontari della biblioteca civica del paese. Anche la biblioteca di Cologno Monzese ha proposto una visita guidata negli spazi della Sala Ragazzi dove è stata allestita una mostra dei libri di Mario Lodi e le bibliotecarie hanno letto alcuni brani delle sue opere.

Nell’ultima fase dell’anno, tra aprile e maggio, ogni docente ha proposto attività laboratoriali per rielaborare e creare una narrazione collettiva di gruppo o di classe, con tecnica del kamishibai, libri in cartaceo e digitali. Sono state realizzate drammatizzazioni di dialoghi, registrazioni audio e video, cartelloni murali e istallazioni per rendere visibili alla comunità scolastica i lavori prodotti. A fine anno scolastico e a conclusione del progetto, come di consuetudine nel nostro Istituto, abbiamo realizzato le maratone della lettura in ogni plesso delle nostre scuole, infanzia e primaria. L’evento ha avuto per titolo “SIAMO COSTRUTTORI DI PACE” ispirato al testo di nuova pubblicazione Favole di pace di Mario Lodi. Illustrazioni di Desideria Guicciardini (TS Edizioni, 2020).

 

Di seguito indico i momenti comuni che hanno caratterizzato l’evento:

Quest’anno, in conclusione, tutti gli alunni del nostro Istituto Comprensivo e molti insegnanti, soprattutto i più giovani, hanno scoperto o riscoperto, letto, rielaborato creativamente le opere del maestro Mario Lodi, e sperimentato, attraverso la scrittura creativa, la didattica di questo grande innovatore della scuola. Ho così raggiunto il mio obiettivo e penso di aver onorato la sua memoria. A dimostrazione della mia immensa gratitudine, continuerò, come lettrice volontaria nella biblioteca del paese, sezione ragazzi, a leggere e proporre i suoi testi affinché la sua eredità, culturale e civile, continui a parlarci.

Il manifesto del Progetto Lettura, dedicato a Mario Lodi, pubblicizza tutte le attività svolte durante l’anno scolastico 2021/2022 dalle scuole d’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado dell’ICS “IV E. Montale” di Cologno Monzese.

Qui un esempio di leporelli

Il leporello è un libro pieghevole composto da un’unica striscia di carta ripiegata su sé stessa a fisarmonica. Questo raccoglie immagini e testi relativi agli argomenti trattati nei libri di Mario Lodi (Cipì, Il soldatino del Pim Pum Pà e La mongolfiera).

Di seguito: alcune immagini dei lavori dei bambini.

Rappresentazione di una scena tratta dal racconto Farfalla bianca, eseguita con la tecnica dei pastelli a cera dalla Sezione B, Lupetti, anni 5.

Scuola dell’Infanzia Andersen (ICS “IV E. Montale”).

Insegnante: Carmen Maggiore.

Rappresentazione di una scena tratta dal libro Il pensiero di Brio, eseguita con la tecnica dei pastelli a cera dalla Sezione B, Lupetti, anni 5. Scuola dell’Infanzia Andersen (ICS “IV E. Montale”). Insegnante: Carmen Maggiore.

 

Storia inventata, eseguita dai bambini con la tecnica del collage. Successivamente è stato costruito il kamishibai. Scuola dell’infanzia Andersen (ICS IV E. Montale), Sez. B-LUPETTI, anni 5. Insegnante: Carmen Maggiore.

 

Immagine da Il mio albero… dentro un libro. Scuola dell’infanzia Rodari, sez. E, anni 5. Insegnante: Maria Rosa Salvo

Immagine da Il mio albero… dentro un libro. Scuola dell’Infanzia Rodari sez. E, anni 5. Insegnante: Maria Rosa Salvo

 

Copertina di Il piccolo Pongo e la paura del buio. Scuola dell’infanzia Rodari, sez. C, anni 5. Insegnante: Emanuela Crespi.

Copertina di Le avventure di Soraya. Scuola dell’infanzia Rodari sez. A, anni 5. Insegnante: Laura Marchitelli.

 

Murales ispirato al libro Favole di pace di Mario Lodi, realizzato dal professore d’arte, dai bambini e dai docenti del plesso “I. Calvino”.

Ai link seguenti si possono visionare i materiali video prodotti nel progetto.

 

 

Scuole dell’infanzia

 

Kamishibai Una primavera coloratissima

 

https://drive.google.com/file/d/11_v3qNr1YrIvW7AtAX9U7TlYMaj92iud/view?usp=sharing

 

Scuola dell’infanzia Andersen (ICS IV E. Montale), Sez. B-LUPETTI, anni 5.

Insegnante: Carmen Maggiore.

 

____________________________________________________________________________________

 

 

Il drago del vulcano e altre storie…

 

https://drive.google.com/file/d/1BXK3zF8ZNyGbti3jR-YD13xpe3bK8Ps1/view?usp=sharing

 

Scuola dell’infanzia Andersen (ICS IV E. Montale), Sez. B-LUPETTI, anni 5.

Insegnante: Carmen Maggiore.

 

______________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

Scuole primarie

 

Maratona della Lettura dedicata a Mario Lodi

 

https://drive.google.com/file/d/1Rg85Byhu0wGLhAoe68cmqUfjdf79yNCJ/view?usp=sharing

 

Scuola Primaria “I. Calvino” .

 

______________________________________________________________________________

 

La strabomba di Mario Lodi

 

https://drive.google.com/file/d/13I4hOo4hOEYYObL9zqWmHDPjSLwNGcbK/view?usp=sharing

 

Presentazione video del libro La strabomba di Mario Lodi realizzata dalla classe IA del plesso “I. Calvino” A.S. 2021/2022.

Insegnanti: Patrizia Cavicchioli, Chiara Magagnoli, Demetra Pasquini.

 

­­­­­­­­­

La mongolfiera di Mario Lodi

 

https://drive.google.com/file/d/1Bc1jIIrg_VjD_NdOycXfSA7vAbk4-O9n/view?usp=sharing

 

Presentazione video del libro La mongolfiera di Mario Lodi realizzata dalla classe VB del plesso “I. Calvino” A.S. 2021/2022.

Insegnanti: Tiziana Lenza, Veronica Tripodi, Demetra Pasquini.

______________________________________________________________________________

 

La mongolfiera di Mario Lodi

 

https://drive.google.com/file/d/1zfui-YXZWEoOPpGkzahrxX252hgwwyIh/view?usp=sharing

 

Presentazione video del libro La mongolfiera di Mario Lodi realizzata dalla classe VA del plesso “I. Calvino” A.S. 2021/2022.

Insegnanti: Emilia Milici, Caterina Pennisi.

 

________________________________________________________________________________

 

Drammatizzazione Cipì

 

https://drive.google.com/file/d/1zCur3mAzXONFpi6Qyleu_t-lZCifmyRi/view?usp=sharing

 

Drammatizzazione attraverso delle scenette del libro Cipì di Mario Lodi realizzata dalla classe IIB del plesso “I. Calvino” A.S. 2021/2022.

Insegnanti: Simona Incardona, Daniela Clemenzi.

 

 

La storia di Cipì

 

https://drive.google.com/file/d/1wuRn1sUkJghVD6BClh1ASRYLqZut99gx/view?usp=sharing

 

Presentazione video del libro Cipì di Mario Lodi realizzata dalla classe IIB del plesso “I. Calvino” A.S. 2021/2022.

Insegnanti: Simona Incardona, Daniela Clemenzi.

 

“La strabomba” 1B primaria plesso “I. Calvino”

Insegnanti: Coschignano, Viviano.

 

https://read.bookcreator.com/GMda0oOomYbY7vuEVjWJQI6ergn1/IOaKZcy5QASBKRWHiZKwtA

 

“ Se io fossi Bandiera” 4 A e 4 C primaria plesso “I. Calvino”  

Insegnante: Micaela Petronelli

https://read.bookcreator.com/35aQko48s6UzTOVXA4qFc6KHshm2/knnOlKouSIGGyP_AE8VXXg

 

 

“Avventura con un uovo ” 1A  scuola primaria Arcimboldo 

Insegnante: Rosalba Terzi 

 

https://read.bookcreator.com/xjeTxww8p4ZoSUSRhLvBa4Qk3gx2/Lh4QIBZxQZOyRkZo4gZFLA

 

________________________________________________________________________________